Avere pazienza, saper aspettare, saper regolare.

Cascina Ebreo è il sogno di fare vini in Piemonte come li vuole Pete: sregolati, sinceri, spontanei, anarchici, folli. Come tutti i grandi vini dovrebbero essere.

Cascina Ebreo è un bilico di vini internazionali giunto nel 1993 dalla Svizzera a Novello, borgo di 1.042 abitanti che sorge su di una delle ultime colline disponibili a vinificare il Barolo in direzione Sud-Ovest.

Cascina Ebreo è una manciata di ettari di collina all’interno della denominazione Barolo, sottozona Ravera, una delle più prestigiose e riconosciute dell’area.

Per questioni che non staremo ad approfondire, Cascina Ebreo non produce «Barolo Docg», tantomeno «Barolo Docg Ravera». Ma vinifica quei vigneti con la piena consapevolezza del loro straordinario potenziale, in vini altrettanto straordinari, senza e al di fuori delle denominazioni..

Cascina Ebreo è Peter.

Che tutti chiamano Pete, a cui negli ultimi anni si sono affiancati alcuni giovani enologi nell’intento di capire e carpire i segreti delle sue vinificazioni fuori dal comune. Chi è Pete? Pete è uno che faceva software business e oggi fa il vino. Che cosa sia il software business non è importante, l’importante è sapere che Pete ama alla follia, il vino. Berlo e produrlo.

Cascina Ebreo è vini estremi,
estremamente buoni, per “estremisti” del vino.